Carrara è un comune di 65.000 abitanti, famoso centro italiano conosciuto per l'industria del Marmo Bianco estratto dalle Alpi Apuane. E' stata e lo è tutt'ora per certi versi un vero e proprio capoluogo del pernsiero anarchico.

Il nome di Carrara è probabilmente legato all'antico termine di Kar che significava pietra. Le origini della cittadina risalgono all'epoca medievale quando in seguito alla decadenza della costiera Luni, le popolazioni furono costrette a spostarsi verso l'entroterra, minacciate anche dalle invasioni barbariche.

Piccola cittadina, è l'ultimo centro a Nord della Toscana, zona di confine fra 3 regioni, Toscana, Liguria ed Emilia Romagna. Caratterizzata dai suoi cittadini (gente semplice ma grandi lavoratori, perchè il lavoro delle cave non è mai stato uno scherzo) e dal loro modo di essere, di parlare; il dialetto "carrarino" non ha niente a che fare con il classico toscano che tutti siamo abituati a sentire ma presenta forti somiglianze al gallo italico.

Vista panoramica Carrara e Alpi ApuaneLe cave di marmo si trovano nelle Alpi Apuane, maestose montagne che sovrastano Carrara e gran parte del territorio della Versilia. I bacini marmiferi venivano sfruttati già in epoca romana, quando enormi blocchi di pietra, caricati su grosse navi, dal porto di Luni partivano verso Roma. Da quei blocchi vennero ricavate architetture e sculture di ogni genere collocate in tutto l'impero romano e oggi in tutto il mondo.

Carrara è circondata da piccoli paesi in montagna, abitati soprattutto fino al secolo passato, da cavatori. Tra questi ricordiamo COLONNATA, paesino ricco di fascino, custode del delicato "LARDO DI COLONNATA" rinomato in tutto il mondo, una volta cibo dei cavatori, oggi Lardo di Colonnatainconfondibile ingrediente di pietanze spezziate che ritrovate nei tipici siti del paese o nelle tante larderie. Lungo la strada e nel centro abitato, nei piccoli negozi di souvenirs, potete ammirare oggetti dell'artigianato tipico locale. Nei week end del periodo estivo e per tutto il mese di Agosto, il traffico al paese di Colonnata viene limitato. Si può usufruire per circa 1 km del bus navetta a 1 € per persona. La partenza è di fronte al "SOUVENIR LA MINIERA ". Un contrasto stupefacente quello che si prospetta agli occhi del turista, una città abbracciata da ripide montagne bianche, che con incredulità qualcuno crede innevate non pensando ai bacini marmiferi, e collegata al mare da una lunga strada.

L'economia è legata soprattutto all'industria e al commercio del marmo in tutte le sue diverse varietà: i blocchi sono estratti e poi imbarcati al porto per essere esportati in tutto il mondo; tra i maggiori e dinamici scali italiani, il porto di Marina di Carrara è il primo porto commerciale al mondo per imbarchi e sbarchi di marmi e graniti.

Accademia di Belle ArtiMagica è l'atmosfera all'interno dell'Accademia di Belle Arti, frequentata da studenti provenienti da ogni località del mondo. Fondata nel lontano 1757 da Maria Teresa Cybo duchessa di Massa, al suo interno racchiude "L'EDICOLA" che da nome al luogo più bello della provincia: FANTISCRITTI. E proprio a Fantiscritti trovate la CAVA MUSEO con souvenir annesso di Walter Danesi a entrata gratuita. Incantevole luogo che racconta 2000 anni di storia del marmo. La Cava Museo è un incantevole museo all’aperto, dove il visitatore avrà modo di assaporare la cultura dei cavatori. Potrete ammirare sculture di marmo a grandezza naturale, apprezzare i vari sistemi di escavazione degli antichi romani e gli strumenti originali che venivano utilizzati. Nel museo è anche riprodotta una tipica casa dei cavatori e la fucina del Magnan, il fabbro che temprava i ferri dei cavatori.


Love Marmo Tour di Francesca Dell'Amico Piazzale Fantiscritti, 84 - Miseglia, Carrara (MS) +39 339.7657470 +39 338 783 9855 P.IVA 01073930453